SiglaCredit Presenta Il Nuovo Piano Industriale 2016 – 2018

Il 19 novembre 2015 si è svolta a Milano la convention annuale di SiglaCredit con la presenza di tutta la rete Agenziale per presentare il nuovo piano industriale 2016-2018 della società e sciogliere alcuni nodi relativi alle voci di mercato sul futuro della società.

[/kc_column_text]

Partendo dagli ottimi risultati del 2015 che ormai si avvia alla conclusione con circa 155 milioni di Euro di impieghi (200 milioni circa di montante lordo liquidato), un margine di intermediazione di 9,8 milioni di Euro e un utile netto di circa 1.3 milioni di Euro, non è stato difficile per l’amministratore delegato Vieri Bencini presentare in modo chiaro il business plan per il triennio a venire che, sulla scia dei risultati già conseguiti, dovrà portare Sigla nel 2018 ad impiegare 256 milioni di Euro (circa 330 milioni di Euro di montante lordo) posizionandosi tra i principali operatori del mercato della CQS.

Un trend di mercato in crescita, come ha spiegato PWC che ha partecipato alla convention e un’azienda come Sigla che sa creare valore come ha potuto dimostrare nella presentazione l’Amministratore Delegato Vieri Bencini, sono i due fattori critici di successo che rendono molto interessante il piano industriale e giustificano anche l’interesse che sul mercato del credito al consumo sta suscitando Sigla.

Su quest’ultimo aspetto l’Amministratore Delegato si è sbilanciato poco, rispettando com’è nel suo stile la riservatezza di alcune informazioni, ma non nascondendo gli aspetti ampiamente positivi di alcuni scenari che si potrebbero concretizzare, in primis sull’ulteriore rafforzamento dell’equity societario per finanziarie in modo ancora più sostenuto la crescita del gruppo.

Il piano aziendale, cosi come ha spiegato anche il Responsabile commerciale Gaetano Di Cerbo, è incentrato da un lato sugli investimenti interni in termini di processi, tecnologia e prodotti che favoriranno ulteriormente la crescita della rete Agenziale e, dall’altro sullo sviluppo ulteriore del Canale Diretto che, grazie all’efficiente gestione e alla sperimentazione di nuovi canali di acquisizione della clientela, garantirà maggiori potenzialità di business per la stessa rete agenziale, con la quale il Canale Diretto lavora in sinergia per garantire prossimità e qualità nel collocamento dei prodotti alla clientela.

Anche da questa convention è emerso ancora una volta che la concretezza e la consapevolezza dei risultati da conseguire sono le basi portanti su cui Sigla ha costruito il suo presente e vorrà sviluppare il suo futuro.

[/kc_column][/kc_row]

Pubblicato il 26/11/2015

Comments are closed.