Sigla Credit Perfeziona una Cartolarizzazione di 230 milioni €

Sigla Credit perfeziona una cartolarizzazione di 230 milioni € di crediti provenienti da cessioni del quinto dello stipendio

Conegliano, 15 Novembre 2018 – Sigla Credit, uno dei più importanti operatori finanziari non bancari specializzati nel credito personale, ha formalizzato un accordo per la cartolarizzazione di 230 milioni di crediti derivanti da cessioni del quinto dello stipendio.

L’accordo si svilupperà nell’arco di 24 mesi e prevede la costituzione di un veicolo che avrà come sottoscrittori della tranche principale Societe Generale e Banca Imi, come sottoscrittore della tranche mezzanino Finint Sgr e come sottoscrittore della tranche junior la stessa Sigla Credit.

Tra due anni, il veicolo andrà sul mercato.

 “E’ un’operazione molto rilevante per noi, dal momento che rappresenta, per valore, circa un terzo dei volumi che Sigla Credit genererà da qui al 2021 – osserva Mauro Tartaglia, direttore finanziario dell’azienda di Conegliano -. Attraverso questa cartolarizzazione diventiamo più efficienti in termini di approvvigionamento; una condizione, quest’ultima, necessaria per sostanziare l’ambizioso piano di crescita che vogliamo sviluppare”.

 Il master servicer dell’operazione è Securitisation Services, l’account bank è BNY Mellon, l’arranger è la stessa Societe Generale.

L’advisor di Sigla Credit è stato ValeCap.

Gli advisor legali sono stati Jones Day per Sigla Credit e Hogan Lovells per le banche e l’arranger.

Comments are closed.